Home > Come imparare a giocare a poker

Come imparare a giocare a poker

Come imparare a giocare a poker

Nel primo caso è necessario possedere buone carte e quindi avere anche una consistente mano dalla fortuna. Il secondo, invece, riguarda uno degli aspetti più affascinanti di questo gioco: Per effettuare un bluff servono spirito di osservazione, sangue freddo, capacità di pianificazione. Ecco come bluffare o barare a poker: La ragione è semplice: In entrambi i giochi il punto di forma prendendo in considerazione 5 carte, ma…. Devi accedere su Assopoker per condividere questo articolo. Come si Gioca a Poker: In questo Articolo: Tutto il materiale presente nel sito è coperto da Copyright e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.

Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è vietato ai minori di 18 anni. Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco sul sito www. Bonus Poker. Poker Online Soldi Veri. Poker Room. Siti AAMS. Poker Mac. Mobile Poker. Poker Regole. Strategie Poker. Strumenti di Poker. Diretta Streaming. Tornei LIVE. Tutto quello che c'è da sapere sui principali eventi di poker dal vivo. Le ultime sul circuito di poker live più atteso dell'anno, direttamente da Las Vegas. Battle of Malta. Una settimana di grande poker targata PokerListings: Tutte le News. Tutte le notizie dal mondo del poker: Poker Online News.

Le novità e gli aggiornamenti dal mondo del poker online, tra i risultati nei tornei e i nuovi eventi in programma. Poker in Italia. Grandi giocatori, grandi eventi e una grande tradizione alle spalle: È il circuito di poker live più atteso, con notizie a tiratura giornaliera e interessanti novità in costante arrivo. Tutto quello che c'è da sapere e da scoprire sul grande evento di poker live targato PokerListings. Le nostre chiacchierate in esclusiva con i principali protagonisti del mondo del poker. Eventi Live. Curiosità, indiscrezioni, botta e risposta sui socia e molto altro in questa sezione. Il poker raccontato come in un romanzo, tra riflessioni e spunti personali sul nostro blog.

Come si gioca a Poker? Ecco 10 consigli tutti per voi! Non giocate tutte le mani ma imparate l'arte di foldare Probabilmente questo è l'errore più comune dei giocatori meno esperti o di quelli che addirittura non hanno nemmeno la minima idea di come si gioca a poker. Non bevete troppo Gioca Ora! Potrebbe Interessarti Continuare a Puntare anche al Turn: Come Riconquistare il Giocatore di Poker Occasionale 27 giugno Le Regole di Daniel Negreanu per i Principianti 11 maggio Le Migliori Sale di Poker. E se prendi alla lettera i ragionamenti di un campione di poker che gioca tornei che hanno poco in comune con quelli che giochi tu rischi di farti male. Le informazioni che ti fornisce un coach invece sono esattamente quelle che ti servono.

Sono esattamente quelle che utilizza lui per vincere soldi nei tuoi stessi tornei. Investire in un percorso di lezioni di poker costa sempre una frazione molto piccola del ritorno che puoi ottenere se applichi quello che impari. Te lo dico io. Il beneficio di una lezione di poker è talmente grande che il prezzo è veramente una cosa da niente. Ma se sei una persona che gioca regolarmente e non ti decidi ad investire nel coaching, allora sei un folle. Togli 5 tornei in una settimana dalla schedule e spendi quei soldi per far una lezione. Applica tutto quello che impari e ripeti. Se vuoi fare il professionista di poker almeno devi fare una lezione a settimana con un coach valido che possa aiutarti a migliorare il tuo gioco.

Se dovessi chiedermi qual è stato il più grande errore che ho fatto in questi anni di poker ti risponderei: Quando penso a quanti soldi avrei potuto guadagnare spendendo qualche migliaio di euro in più in lezioni di poker mi sento male. Sono assolutamente convinto che avrei potuto vincere almeno centomila euro in più. E nel poker di oggi è proprio fondamentale studiare costantemente il poker utilizzando gli strumenti che riescono a migliorare di più il tuo gioco.

Quando sarai molto bravo e vorrai salire ai piani veramente alti di questo gioco è probabile che non troverai persone disposte a trasmetterti le loro conoscenze di gioco che hanno acquisito a caro prezzo e a suon di migliaia di tornei giocati, milioni di mani giocate contro i più forti avversari, studio infinito e decine di migliaia se non centinaia di migliaia di euro immolati per la causa. Per vincere ai livelli più alti del poker devi avere una conoscenza profonda del gioco e con ogni probabilità dovrai costruirtela da solo. Come puoi migliorare il tuo gioco da solo anche quando nessuno è disposto ad insegnarti nulla di utile?

Arrivato a questo punto non hai più una guida da seguire che ti indica i passi da compiere e ti fornisce tutte le informazioni che ti servono. Le informazini che ti servono devi trovarle tu, da solo. In pratica devi iniziare un lavoro di ricerca come se fossi un ricercatore universitario. Puoi isolare ogni singolo aspetto del gioco e utilizzare le tue conoscenze della matematica di gioco per studiare ogni situazione possibile e scoprire quali sono le scelte corrette. Ad esempio puoi decidere di voler approfondire tutte le situazioni in cui devi fronteggiare una 3bet.

Vedi se quello che hai fatto è corretto. Scopri le condizioni necessarie per rendere profittevole ogni singola scelta e svisceri tutti i numeri del caso. Come gestisci la mano se hai 30bb e una mano di medio valore? Con quali mani puoi rilanciare? Con quali mani conviene foldare? Come si modifica il range con cui chiamare, 4bettare e foldare? E se vorrai salire ai piani alti del poker e fronteggiare avversari molto forti dovrai imparare a gestire situazioni molto complicate e difficili. I software di tracking che Holdem Manager e Poker Tracker ti permettono di raccogliere una mole infinita di dati su tutti i tuoi avversari.

Un lavoro che puoi fare è selezionare un regular che fronteggi abitualmente e analizzare il suo gioco per scoprire le sue tendenze, le sue falle e per trovare una strategia per outplayarlo cioè per prenderti un vantaggio e batterlo. Questi sono comunque metodi di studio molto avanzati e probabilmente ancora ti conviene dedicare tutto il tempo di studio al coaching con un giocatore capace che ti trasmette le informazioni che ti servono senza doverci sbattere troppo la testa.

I giocatori che hanno ottenuto i migliori risultati sono quelli che hanno dato molto di più di se stessi al gioco per imparare ogni giorno, diventare più forti e sconfiggere la maledetta varianza. Grindhouse vuol dire andare a vivere con altre persone che giocano a poker come te e che vogliono ottenere i tuoi stessi obiettivi. Hai la possibilità di studiare il gioco costantemente, senza fatica e mettendo assieme due o più teste che ragionano assieme e analizzano tutti gli aspetti più profondi e nascosti del gioco.

Un anno in grindhouse con le giuste persone e il giusto impegno ti fa diventare un giocatore fortissimo e come conseguenza, ti fa guadagnare tanti soldi. E per far si che della gente abbia voglia di fare grindhouse con te bisogna che tu sia un giocatore valido. E non è tutto. La grindhouse funziona benissimo perché tutti i componenti vogliono raggiungere la vetta del poker e hanno dimostrato in anni di duro grinding che sono disposti a spaccarsi il culo per riuscirci. Far grindhouse non è la cura magica per tutti i mali. Trovati dei compagni di viaggio del tuo stesso livello e studiate assieme. Il mio consiglio è di crearti sin da subito un gruppo di studio formato da giocatori del tuo livello per migliorare tutti assieme.

E questo lo puoi fare a qualunque livello. Contattali su facebook, conoscili e poi proponigli di creare un gruppo di studio. Se sei un giocatore amatoriale che tratta il poker come un hobby con cui passare una serata o un pomeriggio libero, allora è sufficiente che leggi un libro, segui il mio blog e spulci qualche forum. Se invece sei una persona che vuol fare sul serio e che ha deciso di dedicarsi al poker per farne un lavoro, scommentendo moltissimo su questa carriera, allora la strada che devi seguire si chiama coaching.

Sto parlando del leak finding cioè di analizzare il tuo gioco per trovare i punti deboli e correggerli. Il leak finding è la formula di coaching più efficace e profittevole per iniziare un percorso di coaching. Evidenzia tutti i punti deboli del tuo gioco e tutti gli errori che ogni sera commetti e che ti fanno perdere un sacco di soldi. Se ogni sera giochi una sessione di tornei e non sei seguito da un coach, allora hai già sicuramente bruciato tanti di quei soldi commettendo errori correggibili e non sfruttando alcune opportunità che ancora non sai cogliere , tanto che avresti potuto comprarti 50 ore del miglior coach in circolazione.

Fidati di me e dai una chance ad un coach di averti come allievo per una lezione di leak finding. Dopo quella lezione decidi se vale la pena di continuare a spendere soldi in coaching oppure no. Come ti ho già detto puoi andare da chiunque ti piaccia per fare una lezione di leak finding. Nei lunghi anni di studio ho imparato che ci sono solo 5 strade per far crescere il tuo livello di gioco e le tue vincite ai tavoli da poker.

Te ne parlo in queste pagine dove scoprirai quali risorse e quali strategie sono più adatte per migliorare il tuo gioco sin da subito. Un giocatore di buon livello e un appassionato neofita non possono studiare il poker dalle stesse risorse. Prestissimo scoprirai: I 5 modi per migliorare il tuo poker Come ho studiato il poker in questi anni. Cosa ha funzionato di più e come utilizzare le risorse a tua disposizione e prendere il meglio da ognuna di esse. Come funziona il coaching a pagamento. Quali sono le mie 3 regole per scegliere un coach valido e quando arriva il momento in cui devi assolutamente affidarti ad un poker coach, anche se sembra una spesa troppo costosa.

Alcuni problemi del coaching di cui nessuno parla.. Come puoi avere la garanzia totale che un investimento in coaching ti porterà più soldi di quelli che spendi. Hai ragione. Prima le presentazioni! Sono Mario Bucca e dal vivo nel mondo del poker online nel studiavo soltanto, perché ero minorenne e non potevo giocare… Nel compio 18 anni e il giorno successivo do vita al mio account Pokerstars con il nickname di Kheldar Da quel momento passo moltissimo tempo grindando mtt e questi sono i risultati ad oggi: Sei interessato? Allora continua a leggere. Perché ho scelto di fare il professional poker player? Vediamo il cammino da percorrere e dobbiamo solo impegnarci per percorrerlo fino in fondo… Insomma giocare a poker per vivere è figo e promette ottimi guadagni e una vita invidiabile fuori dal comune.

E poi il poker avrebbe potuto darmi qualcosa che desideravo nel profondo del mio cuore. Il poker poteva darmi la libertà: Libertà di lavorare dove voglio. Liberà di non sentirmi prigioniero di un datore di lavoro che ti costringe a spaccarti il culo ogni giorno in cambio di un misero stipendio. Libertà di guadagnare quanto voglio perché non ci sono limiti al guadagno che puoi ottenere. Libertà dalle regole autoimposte dalla società: Giocare a poker è bello quando vinci, ma quando perdi diventa un incubo.

Giochi tantissimo ogni giorno e non riesci a vincere con regolarità. Tu sei convinto di giocare bene e dai la colpa alla varianza e alla sfiga. Il poker monopolizza la tua vita. Giochi da mattina a sera e ti dici che devi giocare moltissimo perché se la colpa è della varianza che non ti fa vincere, tu devi batterla grindando infinito. Ti ammali! La mattina ti svegli con il mal di testa, conduci una vita di merda. Stai sempre davanti al computer. Giorno dopo giorno perdi la vista, ti imbruttisci e diventi completamente asociale. E la cosa peggiore è che niente cambia.

Passano i mesi e tu non riesci a vincere davvero. Ogni tanto vinci qualche torneo e ti illudi che la ruota è finalmente girata dalla tua parte, ma tempo una settimana sei tornato nel vortice nero di un nuovo down swing. Soprattutto se sul poker hai riposto tutte le tue speranze per il futuro e non riesci a venirne fuori in nessuna maniera… La cosa peggiore in assoluto quando perdi a poker è che non riesci a vedere con chiarezza il vero motivo per cui questo succede.

Questa è la lezione più dura che ho imparato dal poker. Non sto dicendo che la fortuna non conta nulla per vincere a poker. Non me lo sentirai mai dire. Quali sono i due elementi su cui costruirai la carriera solida come professional poker player che hai sempre sognato? Oggi ho capito che la libertà e il successo come poker player si basano su due pilastri:

Come si gioca a poker, ecco 10 Consigli fondamentali per voi

Sei qui: Giochi · Il Gioco del Poker; Imparare a giocare Questo è in gran parte causato dall'eccitazione che un gioco come questo porta con. I dieci consigli da non perdere per imparare a vincere col poker! Dal fold al bluff, scoprirai ogni segreto per diventare un vero giocatore. L'intero gioco del poker può essere ricondotto a tre semplici scelte: Vedono questa azione come un modo a basso rischio di rimanere nella. Andiamo a vedere le regole fondamentali, ma anche le principali differenze tra le due tipologie di gioco. E sopratutto come imparare a giocare a poker. Impara le basi del poker all'italiana. Questa L'obiettivo del gioco è simile a quello del Texas. Guida completa a come studiare il poker. In tutte e due i casi, presto o tardi, per ottenere grandi risultati dal poker dovrai imparare a giocare bene. In questo il. Impara a giocare a poker. Apprendi le basi del No Limit Hold'em e comincia la tua avventura su PokerStars con utili suggerimenti e tutorial video offerti dal team .

Toplists