Home > Slot machine mafia

Slot machine mafia

Slot machine mafia

Lo hanno fatto utilizzando diversi canali: Aggiornandosi di pari passo alla normativa sempre più stringente , che spiegheremo in questa videoinchiesta in tre puntate. Chi le produce, come funzionano, in che modo le organizzazioni criminali ci hanno messo mano, come sia possibile alterare le vincite. Rosa Amato, ex capoclan degli Amato e oggi collaboratrice di giustizia ci spiega come e grazie a chi riusciva a imporre sul territorio casertano le slot machine clonate: Una quota che in passato le mafie riuscivano ad abbassare trattenendo per sé la differenza, ndr - spiega Roberto Mazzuccato, co-fondatore della MAG Elettronica, uno dei principali produttori di slot machine in Italia con sedi anche in Sud Africa -.

La sua storia si incrocia con quella di Rocco Femia. Con lui stipula un contratto di fornitura di software da due milioni di euro. La Sace, la società che produceva le schede di gioco per conto del boss oggi è stata acquisita da un colosso austriaco come Novomatic. Nel l'Amministrazione Monopoli di Stato ha raccolto 79 miliardi di euro, più 30 per cento rispetto al Di questa somma allo Stato sono rimasti 8,7 miliardi. Un cifra spaventosa che non lascia indifferenti i clan mafiosi. In prima linea c'è la 'Ndrangheta.

A seguire clan dei casalesi e Cosa nostra. I clan della mafia calabrese gestiscono il settore delle videoslot in maniera capillare. Non i bar, ma le società che noleggiano e offrono la materia prima, i giochi. Dalla Calabria alla Lombardia, passando da Emilia Romagna, Lazio, Piemonte e Liguria, i boss in giacca e cravatta aprono imprese e costruiscono vere e proprie holding familiari basate sul business del gioco d'azzardo legale. È una rete di complici che ha portato i padrini della 'ndrangheta padana a diventare dei veri esperti nel settore. A scriverlo è la Procura nazionale antimafia nella relazione del E aggiunge: In altre parole, secondo i magistrati antimafia, i prestanome dei clan comprerebbero sale Bingo a prezzi maggiorati, o perchè devono riciclare denaro, o perché rientrano dei costi truccando macchinette e postazioni di poker online.

Un affare quello delle videoslot che i clan portano avanti grazie anche vicinanze con la politica e con funzionari delle concessionarie. A novembre scorso la Procura antimafia di Milano ha arrestato Giulio Lampada. He had his programmers install a small banner on the screen, which was apparently insignificant, but for those who knew how the mechanism worked, served as a gateway to offshore platforms. This meant zero taxation in Italy and money laundering opportunities, something which came as no surprise to those who in recent years have been investigating the infiltration of organized crime in this sector.

The gambling business There is in fact no operation or investigation regarding organized crime that does not encounter criminal interference in the amusement arcade and betting industry. To name but a few: Equally numerous are the criminal families involved, from A for Amato to Z for Zagaria, with organizations operating all over Italy, from Piedmont to Sicily.

Gambling is second only to drugs as the largest source of illegal income. He was undoubtedly referring to supergrass Rocco Femia, a top mafia boss who, from his base in Emilia Romagna where he was obliged to move by court order , controlled the whole gambling industry supply chain, from slot machine manufacture to arcades. According to the testimonies of some of his former associates, he succeeded in having over 2, rigged slot machines installed all over Italy.

Programmers Precisely for this reason, Femia is expected to provide the names of foreign producers and programmers in Romania, Bulgaria and other Eastern European countries who are doing business with the Italian mafia. One of their main areas of activity is the illegal slot machines that have been flooding into Italy over the last couple of years.

Questa funzionalità richiede un browser con la tecnologia JavaScript attivata. Commenti Caricamento in corso: Aggiorna discussione Feed RSS. Sei connesso come. Connettiti con Facebook. Non sei registrato? Avvisami via e-mail delle risposte.

La mafia si ricicla nelle slot machine - Mafie Sotto Casa

Per avere un'idea, seppure parziale, di quale sia il giro d'affari per le organizzazione criminali che puntano al business delle slot machine. Un tempo erano i casalesi a fare buoni affari nel Modenese, ma ora un'inchiesta partita in Lombardia descrive un'altra realtà: i calabresi si. La mafia e le slot machine. Dicono: “Il crimine organizzato è storicamente attratto dal mondo dei casinò.” Detto da: Eugene Christiansen, un analista finanziario. La mafia e le slot illegali nei bar. netbet casino Il gioco d'azzardo è sempre stato oggetto di attenzioni non solo da parte dei classici giocatori appassionati del. Gazzetta di Reggio – 01 settembre Operazione Totem. Esercizio abusivo di attività di gioco o di scommessa, il tutto in un contesto mafioso: è l'accusa che. Slot machines and illegal betting were used as a source of funds for the fugitive mafia boss Matteo Messina Denaro, according to a recent. Mafia / Menfi. Video poker e slot-machine, ecco la nuova "frontiera" di Cosa Nostra Controllo dei video poker e delle slot machine: ecco cosa.

Toplists